testi mail - maipiucomelea

Vai ai contenuti

Menu principale:

testi mail

cosa puoi fare

se non riuscite a far partire le mail in automatico, potete copiare e incollare le mail da questi dati.
Grazie e scusate il contrattempo.


indirizzi:
info@fnovi.it; info@anmvi.it; segreteria@aivpa.it; info@scivac.it; maipiucomelea@gmail.com; info@sivelp.it

oggetto:   
vogliamo il rispetto rigoroso del codice

testo:
In occasione della terza giornata in memoria delle vittime della malasanità veterinaria, con la presente chiedo che vengano impartite adeguate direttive ai Vostri iscritti affinché i modelli del consenso informato ad uso veterinario riportino sempre per iscritto anche i rischi e i benefici delle operazioni che vengono eseguite, così come avviene per il consenso informato ad uso umano;  su Professione Veterinaria 8-2016 è ben riportato che per il consenso informato umano (citiamo) il modulo non può essere generico. L'informativa deve essere personale, esplicita, reale ed effettiva. A dimostrazione della grande differenza esistente adesso, leggete l'articolo http://www.maipiucomelea.it/consenso-informato.html); questo per evitare che tali documenti  siano in sostanza solo una tutela per il veterinario e un cavillo per le compagnie assicuratrici.  

Chiedo inoltre  che  un iscritto agli Ordini che non abbia ottenuto un vero consenso informato scritto e non abbia seguito la buona prassi chirurgica sia  sempre sanzionato, al contrario di quanto risulta dal verbale dell'Ordine di competenza  nel caso di Roberto Marchi e della sua Lea (ed è stato evidenziato da tre magistrati che hanno trattato il suo caso in due procedimenti giudiziari diversi).

Distinti saluti

nome, cognome e città


indirizzi:

loredana.depetris@senato.it;mario.ferrara@senato.it;laura.bianconi@senato.it;karl.zeller@senato.it;lucio.barani@senato.it;
anna.bonfrisco@senato.it;paolo.romani@senato.it;luigi.zanda@senato.it;michela.montevecchi@senato.it;
vincenzomario.dascola@senato.it;emiliagrazia.debiasi@senato.it;serenella.fucksia@senato.it;maipiucomelea@gmail.com


oggetto:

sollecito discussione ddl 1482

testo:

Spett. Capigruppo e Capicommissione del Senato della Repubblica, in occasione del 4 febbraio, terza giornata in ricordo delle vittime della malasanità veterinaria,con la presente sollecitiamo l’esame del ddl n.1482 “Legge quadro e delega al Governo per la codificazione della legislazione in materia di tutela degli animali” presentato il 14 maggio 2014 dalla Sen.Serenella Fucksia recante norme per la tracciabilità obbligatoria dell’operato veterinario e la tutela sanitaria degli animali d’affezione, assegnato alle Commissioni riunite Giustizia e Sanità del Senato in data 17 marzo 2015.Gli animali hanno un importante ruolo nella nostra vita sociale ed affettiva, sono esseri senzienti e viventi e occorre prendere atto a livello legislativo della sempre più diffusa sensibilità verso i loro diritti che non trova ancora un adeguato riscontro normativo nell'ambito delle cure veterinarie; non possiamo accettare che un semplice codice deontologico, spesso disatteso, sia l'unico strumento chiamato a garantire la punibilità dei veterinari negligenti, così come non accetteremmo in campo medico umano che i dottori delle persone fossero chiamati a rispondere solo al loro ordine di appartenenza, in caso di decesso o danneggiamento del paziente. Ringraziando per il vostro sollecito riscontro, invio distinti saluti.

Nome, Cognome, città

 
Torna ai contenuti | Torna al menu